Codice Occhiali Ray Ban

Rice, Reginald L. Shelby, John O. Shropshire, Afred J. Non bastano soltanto gli eccessivi e pirotecnici effetti speciali o le teorie astronomiche sciorinate in dialoghi estenuanti e pretenziosi, Arrival sa bilanciare bene tutti gli ingredienti: la spettacolarità con il rimando alla riflessione. Villeneuve aggiunge così un altro piccolo tassello a un universo più grande, quello di un cinema che si pone certi interrogativi.Sul pianeta Terra compaiono 12 astronavi misteriose, l’esperta di linguaggio Louise Banks (Amy Adams) viene chiamata insieme al fisico teorico Ian Donnelly (Jeremy Renner) ad analizzare questi alieni e cercare un contatto cercando di tradurre il loro linguaggio. Per la donna inizierà un viaggio senza precedenti in cui la questione della maternità e soprattutto dell’amore materno si estende come una sostanza avvolgente ed enigmatica, visioni di immagini passate e future compariranno come lampi nella sua mente facendole prendere coscienza di ciò cui già conosceva la risposta.Quest’ultimo lavoro di Denis Villeneuve rimanda a diversi capolavori del genere fantascientifico, partendo da Arrival, attraverso delle parole chiave o elementi tratti dal film, ripercorreremo una piccola lista di capisaldi di questo genere intramontabile.Giunto al quarto lungometraggio per la Disney (dopo In viaggio con Pippo, Tarzan e La carica dei 102), Kevin Lima aveva le idee chiare su come realizzare Come d’incanto, esperimento ottimamente riuscito di “ibrido” cinematografico che mescola commedia romantica, musical, film d’avventura, animazione bidimensionale e tridimensionale.

Può un uomo così ruvido, che nasce principalmente dagli action movies, essere anche l’autore di opere altamente sensibili e belle? Clint Eastwood ci insegna di sì. E perché non potrebbe essere lo stesso per Mel Gibson?Contrariamente a quel che tutti pensano, Mel Gibson non è australiano, ma americano. Sesto fra undici figli (fra cui l’attore Donal Gibson) di un meccanico ferroviario americano della New York Central Railroad e di una casalinga australiana, si trasferisce a New South, nella terra materna, fin dalla più tenera età (con il resto della sua famiglia) per problemi finanziari e legali (il padre non poteva risarcire i suoi datori di lavoro che lo avevano denunciato per calunnia), scampando così assieme ai suoi fratelli all’arruolamento per il Vietnam.Gli studi per diventare attoreAdempie così nel continente oceanico alla sua istruzione: prima all’Asquith High School for Boys a Sydney e poi all’University of New South Wales.

Be First to Comment

Lascia un commento