Ray Ban 80 Anniversario

Ribelle e anticonformista, la giovane Tilda simpatizza per il Partito Comunista inglese.Entra nella Royal Shakespeare Company, nonché nel Traverse Theatre di Edimburgo ma abbandona ben presto le scene teatrali per dedicarsi al cinema.Il sodalizio con JarmanNel 1986, la Swinton debutta nel ruolo della prostituta Lena in Caravaggio, sotto la guida del regista inglese suo mentore, Derek Jarman, del quale ne è la musa ispiratrice. L’uomo affida all’attrice una parte in tutte le pellicole che dirige fino al 1994, anno della sua prematura scomparsa per AIDS.Grazie al cineasta e pittore britannico, la diva si aggiudica la Coppa Volpi al Festival di Venezia nel 1991, per l’interpretazione della regina Isabella di Francia in Edoardo II. Jarman la immortala anche in Super8, una raccolta di filmati che la colgono in momenti di vita quotidiana, viaggi e performances.Dopo la morte di JarmanTilda incarna il nobile fanciullo Orlandoche decide di cambiare sesso nell’opera in costume di Sally Potter, tratta dall’omonimo romanzo di Virginia Woolf.Nel 1996, da sfogo alle sue inconfessabili Perversioni femminili nei panni dell’ avvocato lesbica Eve Stephens.

Venerdì scorso ha trionfato nella prima puntata di Ora o mai più, ma Annalisa Panetta, in arte Lisa, la sua battaglia più grande, quella contro il tumore, l’ha già vinta: “Avere avuto una seconda possibilità, ma il fatto già di esistere, all’inizio ti rendi conto di quanto sei fortunata”, ha raccontato La cantante nel corso della diretta. Nelle sue parole il tragico ricordo di un male che le ha sottratto le forze, superato soprattutto grazie alla sua vicinanza alla fede, ma anche con l’affetto di chi non l’ha mai abbandonata: “La vita di mette a dura prova, e nel mio caso la fede mi ha aiutato tantissimo: io sono molto credente e mi sono aggrappata tantissimo alla fede e all’amore per la gente, che ancora una volta mi ha dimostrato un affetto immenso”. “Non so come sia possibile, non so davvero se lo merito ha concluso poi Lisa nel corso della prima puntata del talent questo mi ha fatto andare avanti e mi ha fatto uscire fuori da questo tunnel e ricominciare a scrivere, a credere, ad andare avanti e.

Scoprendosi inaspettatamente a suo agio con quel nuovo pubblico, che non giudicava né avanzava altre richieste che non fossero una scatoletta di carne e una ciotola d’acqua, Wilson pensò che poteva trasformare quel passatempo in un mestiere. Così aveva messo un annuncio sui giornali gratuiti, aveva sparso la voce nel quartiere e, dopo poco, il telefono si era messo a squillare. Wilson passava le mattinate all’aria aperta, passeggiando per i parchi o marciando alla testa (anzi, a dire il vero erano loro che conducevano il passo) del suo plotone di quadrupedi sui dissestati marciapiedi di Roma.

Be First to Comment

Lascia un commento