Ray Ban Neri

Oggi è considerata uno dei traini dell’Italia che desidera riprendersi. “Vincerò”, lo squillo simbolo di Turandot, opera di Giacomo Puccini con cui la Scala inaugura Expo, potrebbe rivestire un significato speciale data la platea di quella sera: il primo maggio, nei palchi e in platea, ci saranno capi di Stato, diplomatici, personalità di primo piano. Turandot esemplificherà in un colpo solo ciò che l’Italia può voler dire: finezza del dettaglio, alto artigianato, tecnologia 2.0, arte pura e piccola industria (la Scala, con i laboratori Ansaldo e l’Accademia, è un’azienda di 1000 dipendenti)..

In seguito alla sua presentazione al Comic Con il regista promette che un giorno avrebbero lavorato insieme. Di certo John non immaginava quale sarebbe stato il progetto che li avrebbe visti sullo stesso set.Da sempre un fan sfegatato dell’opera magna di George Lucas, John non era neanche nato quando Guerre stellari uscì per lasciare un segno indelebile nella cultura pop, trasformando irrimediabilmente i canoni del cinema di fantascienza e la vita di centinaia di migliaia di persone. L’attore assicura di essere molto più fan della saga dello stesso Abrams.

Inizia la sua carriera sul palcoscenico, luogo grazie al quale riesce a ottenere nel 1986 il premio Ubu come miglior attore non protagonista per la rappresentazione teatrale “Petito Strenge”.Ed è proprio a teatro che viene notato subito dopo il suo debutto sul grande schermo in Italia Germania 4 3 (1990) di Andrea Barzini con Massimo Ghini, Giuseppe Cederna, Fabrizio Bentivoglio e Nancy Brilli da Silvio Soldini che si appassionerà alla mole artistica di questo mirabile interprete e lo inserirà in molte delle sue pellicole: Un’anima divisa in due (1993), Le acrobate (1997), il bellissimo Pane e tulipani (2000) dove nelle vesti dell’investigatore privato Costantino va alla ricerca, per conto di un marito interpretato da Antonio Catania, di una casalinga pescarese (Licia Maglietta) innamorata di un ristoratore (Bruno Ganz), finendo per innamorarsi della sua migliore amica Marina Massironi Agata e la tempesta (2004), Giorni e nuvole (2007) e Cosa voglio di più (2010), all’interno del quale interpreta il ruolo di un marito tradito. Nel 2012 torna ancora una volta a un ruolo particolare nella commedia di Soldini Il comandante e la cicogna.Spesso diretto da Piergiorgio Gay, è apparso anche nel film di Roberto Benigni La tigre e la neve (2005), ma anche nel film di Peter Greenaway Peopling in the Palances at Venaria Reale (2007) e nei due film di Carlo Mazzacurati La giusta distanza (2007) e La passione (2009). Il “professore” cinquantenne scialbo e insignificante nel film Notizie degli Scavi di Emidio Greco, tratto dall’omonimo racconto di Franco Lucentini e nell’ultimo lavoro di Lucio Pellegrini Figli delle stelle, dove interpreta Bauer, un assistente di sociologia vendicativo.Vincitore di due David di Donatello come miglior attore non protagonista per Pane e tulipani (2000) e Non pensarci (2007), viene nominato per lo stesso premio anche per Agata e la tempesta (2004) e Giorni e nuvole (2007).

Be First to Comment

Lascia un commento